Home Detti & Proverbi Ponzesi

Detti & Proverbi Ponzesi

TENE NA CIMME I SCIROCCHE

Ha un inizio di scirocco. Con questo modo di dire si indica una persona arrabbiata, irata. L'uso dell'allocuzione conferma una volta di più lo stretto...

VOTTETE A MARE CU TUTTE I PANNE

Buttati a mare vestito. E' un'espressione che in genere si rivolge a chi ha dimostrato una qualche forma d'inettitudine  

‘A VARCA CAMMINA E ‘A FAVA SE COCE.

    La barca cammina, e la fava si cuoce. La traduzione letterale non dice molto. Invece è interessante  il significato metaforico: Gli affari progrediscono ed...

A COPPA A GUARDIA VUO PISCA’ U PURPO A MARE

Da sopra la Guardia vuoi pescare il polpo a mare. Il Monte Guardia, 283  slm, è la massima altura dell'Isola di  Ponza. Il proverbio significa...

A MARE E’ MALE TIEMPO E ‘U CEFALO VA CARO

A mare è cattivo tempo e il cefalo costa caro. Quando il mare è in tempesta e il pesce costa caro perchè ce ne poco....

Abbrile, coccate priesto e susete matino

  Aprile, vai a letto presto e alzati di buon mattino. E' uno dei tanti detti relativi al mese di Aprile.   Si tratta di una...

TENE I RECCHIE I PULLICANO

 Ha le orecchie di un pellicano. Avere un ottimo udito, come il pellicano, capace di percepire anche il più flebile pigolio dei suoi figlioletti. Quest'uccello è...

ABBRILE OGNI GOCCIA NU VARRILE

Aprile ogni goccia un barile. Secondo il proverbio pioggie abbondanti in aprile sono foriere di una copiosa vendemmia.

FA MARENNA A SARACHIELLE

Fa colazione con le piccole aringhe. Si dice di chi a merenda mangia molte aringhe e dovrebbe sapere che andrà incontro a molti problemi di...

ABBRILE A VECCHJE JARDETTE U VARRILLE, PO’ FACETTE VOTTA, VOTTA E JARDETTE PURE A...

Aprile la vecchia bruciò il barile poi, continuando il freddo, e bruciò anche la botte. Si dice di quando la primavera fa le bizze e...
- Advertisement -

Ultimi Articoli