Prime ‘i Natàle né ffridde né ffame, dòppe Natàle fridde e ffame.

0
361

Prima di Natale né freddo né fame, dopo Natale freddo e fame. E’ un modo di dire molto diffuso a Ponza e in tutto il sud. Si vuole dire che le riserve accumulate  durante  la bella stagione permettono di tirare  avanti fino a Natale senza patire la fame – per mancanza di cibo – o il freddo – per mancanza di legna. I problemi verranno dopo quando le riserve estive si saranno esaurite.

Un proverbio che a Ponza ha trovato modo di essere usato in tutte le epoche. In passato quando si viveva con la pesca e ai nostri tempi dove è il turismo estivo il motore primo della nostra economia.

Giancos_neve99 La nevicata del 1999

Comments

comments