‘A Burchiella e ‘u Bastimente: da favola a canzone + Audio

0
192

 

Circa un anno fa scrissi  quella che io chiamo una favola in versi che ho pubblicato su questo sito il 14 agosto di quest’anno. Vedi qui sotto:

A burchiella e ‘u bastimente: una favola ponzese in versi

L’amico Luca Dies mi ha fatto il regalo di musicarla e cantarla. A me è piaciuta, spero piaccia anche a voi. Eccola:

‘A burchiella e ‘u bastimente

Storia d’ammore e mare – favola ponzese in versi

di Luca Dies su un testo di Franco Schiano

‘Int’ a nu puort’, durante l’està

‘i paricchietiemp’ fà

nu vjecchiebastimient’

e nabùrchiella ardente e bella,

se truvajen’ affiancat’

‘nu bastimient’ e nabùrchiella

se truvajen’ affiancat’

murat’ a murate.

 

Forse fuje a brezza friccirarella,

o ‘nupoc’ ‘i risacchella:

dint’ a nuttat’ ‘mpruvvisament’

s’annamunajen’ perdutament’.

Scoppiaje ‘a  scintilla

e facetten’ ‘a marachella.

e fujetutta ‘na stagione

‘i vase e passione.

 

“Embè! Sichesta è a nuvità

sta storia fernesceccà.

Si amano? Si sposino!

Facesser’ pur’ ‘nu sandulin’!”

‘Ccussìdicétt’ don Peppone,

‘nu triglionecu duje baffone,

interrompendo ‘u cunt’

duvjecchiesareghe ‘e puort’.

 

 “Nun’ècomm’ dice don Peppone!

È chesta, a situazione:

‘a burchiella e ’u bastimient’

Tenen’ ‘n’impedimento.

Ogniun’ ‘i llor’téne famiglie

cu marite, mugliere e figlie”.

Rispunnette donna Rosa,

a raja petrosa chiù schiattosa. 

 

Ma né a burchiellané ‘u bastimient’

pensavano ‘i fa nu tradimient

tant’ era forte ‘u sentimento.

nunpensavan’ ‘i fa tradimient’.

Pe’ cientemiglieattuorne,

in ogni cala o canalone,

nunperdevene occasione

‘i fa mettere scuorne

tutt’ ‘a gente ducuntuorne.

 

Si amavano e si amarono

tutt’e vote che putevano,

si amavano e si amarono

e mai se stancavano.

Sunnavene ‘i fujrsene

 in isole luntane.

Poi, sai comm’è, oggi e dimane,

a partenza era semp’ chiù luntane,

Ma nunperdevane mai a speranza,

ejevenesemp’‘n paranza.

 

E purechella vota,

venenne da Sardegna

‘i poppa aveva data vota.

cu nu carico ‘i legna,

 

 

ed era quasi l’aurora,

Palmarola ‘nze vedeva ancora.

‘U mare era commeall’uoglie,

ma ‘u cielo cup’ e truglie.

 

Solo allora ‘a vedette,

sott’a luce d‘ i saette,

‘a coda ‘i zefere!‘ncazzata nera,

rossa e affamata!

Cercava ‘a vittima predestinata:

solo tanne s’a fosse appaciata.

S’avesse vista, p’ a’spezzà,

‘u razione putevapruvà.

 

Ma era poch’arrassa,

poch’arrassa, e tropp’ ‘rossa.

Ce pensaje pochi mumenti,

se raccumannaje a tutti i santi:

arrancaje tutta forza avanti!

E appena che v’entraje

‘a Bestia s’ arrestaje,

‘u vientecalaje e ‘u mare calmaje.

 

L’alba schiaraje, ma ‘na stella lucea.

Poco arrasse, comm’a niente fosse,

‘a burchiellapaperiava,

manun sapeva addò se truvava.

‘A cimme ‘i prora netta struncata:

chi l’ha tagliaje? Nun s’è mai saputo..

Isso, essa, oppure il fato?

Chest’nisciun’ l’ha mai appurato!

 

D’ ‘u bastimento nuns’è chiù saputo,

d’a burchiella neppure se sape!

In tutt’i puorteso’ cchiù i cient’anne

che ‘sti fatti se vanne cuntanne.

Po’ ‘i bastimiente so furnute

e ‘i chesta storia nun se chiù parlate.

Ma‘na cosa me so scurdate…

Nun ‘u saccio se o’ vero o se so’ cazzate!

 

Cchiù ‘i ‘nu marenar’ va ricenn’

che quann ’na coda ‘i zefereesc’

se vede ‘nu bastimient’

cu ‘n’albero spezzat’,

se vede ‘nu bastimient’

cu’ ‘i mmuratesfunnat’,

se vede ‘nu bastimient’

 cu’ ‘i vvelestracciat’,

e se sente nu lamient’…

comme se fosse chiant’.

 

E ije ce vogljecrerere

p’cchè so fesso ‘e cor’.

E ije ce vogljecrerere,

credo che chist’è ammore!

‘Sta storia d’ammore e mare

v’aggio vulut’raccuntà

pecchènun v’avit’ mai scurdà

che stanno insieme mare e ammore,

e che insieme dint’ ‘u core

mare e ammorehann’ ‘a restà.

Da qui è nata anche la favola in prosa che potrete leggere ne i Racconti del Porto, in vendita a 4 euro e disponibile a Ponza in edicola e libreria.  E’ possibile riceverla anche a casa.

Comments

comments

Disponibile il libro “Racconti del Porto

Ufficialmente disponibile il libro “Racconti del Porto”… con una donazione di 4€ potrai avere la tua copia!