Baby Basket: da Ponza con amore

0
158

di PAOLO IANNUCCELLI

Le cose belle di Ponza. Sono tante, spesso trascurate. Non ci riferiamo a paesaggi mozzafiato o al mare cristallino ma alla vita di tutti i giorni, alla normalità.

I ragazzi e le ragazze che hanno partecipato al corso di basket che con molto piacere ho organizzato mi hanno fatto vivere, insieme al bravissimo istruttore Claudio Di Ciaccio, momenti stupendi, fatti di cose vere e genuine.

La passione verso le cose nuove stimola i giovanissimi, non è la prima volta che mi trovo a confronto per cose di sport con i baby isolani, per questo mi convinco di certe splendide realtà. Guardo alla loro intelligenza, all’educazione, al rispetto, oggi sono cose abbastanza rare ma a Ponza le trovi. 

Roba dal sapore schietto e genuino, come il tonno e la bottarga. Quanto è difficile essere allenatori: da un lato le responsabilità verso i ragazzi, dall’altro la tentazione di una carriera brillante. In mezzo, una miriade di condizionamenti come i media e le famiglie. Soprattutto le famiglie. Perché l’allenatore è proprio colui al quale padri e madri affidano i propri ragazzi, certi di averli lasciati in ottime mani. Sull’isola solo ringraziamenti, facce sorridenti,  nessuna polemica, regole seguite attentamente .

In tanti – istruttori e dirigenti – mi invidieranno nel leggere queste righe che scrivo con affetto.    La spinta alla solidarietàe all’importanza dello sport come fattore di inclusione sociale  ha cambiato la mia vita, perché mi ha reso ricco.

A Ponza ancora di più.

PAOLO IANNUCCELLI

Comments

comments

Disponibile il libro “Racconti del Porto

Ufficialmente disponibile il libro “Racconti del Porto”… con una donazione di 4€ potrai avere la tua copia!