Con PONZA IN TAVOLA si apre l’estate dell’Associazione Cala Felci

0
276

Il programma estivo dell’associazione Calafelci è, come al solito, denso; quest’anno le attività sono declinate in modo da inserirsi nella rassegna il Mare di Circe.
L’avvio è stato dato il 19 luglio a San Felice Circeo con la presentazione de Lo Stracquo di Circe.
Il 9 agosto l’appuntamento è a Giancos con Ponza in Tavola; la formula, oramai collaudata, prevede degustazione di piatti tradizionali, vini locali e vini del sud pontino, musica e divertimento. Quest’anno c’è la novità dei Panieri di Circe che arriveranno con la nave dal Circeo passando da Ventotene approdano a Ponza.
La Gara delle Bancarelle si terrà il 22 agosto come sempre sul Piazzale della Chiesa di Le Forna.
Il 30 agosto inizia l’esposizione Lo Stracquo, che termina il 5 settembre.
Fervono i preparativi per la serata in onore dei Ponziani Benemeriti, che si terrà il 31 agosto ; quest’anno sarà assegnato anche, per la prima volta, il premio Ponziano Letterario.
In attesa di conoscere i nomi dei vincitori, illustriamo i criteri seguiti per l’assegnazione del neonato premio Letterario.
L’assegnazione del premio Ponziano Letterario si inserisce nell’azione di promozione della conoscenza della storia e della cultura della nostra terra; anche questa volta cercheremo di suscitare curiosità intorno a un aspetto della storia locale. Lo faremo a modo nostro, seguendo il celebre aforisma di Aristotele: “Lo storico narra cose realmente accadute, il poeta narra le cose che potrebbero accadere, quali avrebbero potuto essere e quali sono possibili, secondo la verosimiglianza o la necessità.”
I libri di storia ci dicono che, nel Settecento, le isole ponziane furono laboratorio di un esperimento sociale, rimasto incompiuto a causa degli eventi che si verificarono nel regno di Napoli e in Europa negli ultimi decenni del secolo.
Quali progetti avevano in mente Tanucci, i Borbone, i protagonisti di quella che Giuseppe Galasso definisce ”l’ora più bella, dell’illuminismo, delle riforme e della rivoluzione”?
Il tema è stimolante, ci auguriamo che i cultori di storia locale contribuiscano a svilupparlo; l’Autore che andiamo a premiare lo ha fatto, a livelli altissimi.
L’Autore che andiamo a premiare ha avuto con Ponza un rapporto duraturo, significativo, autentico.
Ne parleremo ancora, prima e dopo il 31 agosto.

Disponibile il libro “Racconti del Porto

Ufficialmente disponibile il libro “Racconti del Porto”… con una donazione di 4€ potrai avere la tua copia!