Lo Stracquo ® – l’arte che viene dal mare

0
426

 

UN ORIGINALE EVENTO ARTISTICO A PONZA: Lo Stracquo ®

LA MOSTRA – IL BANDO – IL REGOLAMENTO

La nostra Associazione ha progettato per il 2014 una originale mostra intitolata lo Stracquo – ovvero l’Arte che viene dal mare- . Con il patrocinio del Comune di Ponza, la mostra sarà realizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale ‘900 di Gaeta, il supporto del Comune di Gaeta e lo Yacth Med Festival.

 

Il progetto nasce e si ispira al grande rispetto per la natura in generale e per il mare in particolare, partendo da un’antica tradizione ponzese : lo stracquo. Ovvero la raccolta ed il totale riuso di tutto il materiale portato a riva dal mare durante le mareggiate invernali. Una tradizione che modernità e consumismo hanno ormai ridotto ai minimi termini. Infatti oggi quasi tutto il portato finisce in discarica, salvo pochi tronchi di legno destinato ai caminetti, e qualche oggetto recuperato da pochi innamorati capaci di ricavarne oggetti d’Arte.

 

L’idea è quella di ospitare sull’isola di Ponza, in bassa stagione 12 artisti disponibili a raccogliere e lavorare gli oggetti dello “stracquo” per poi allestire una mostra, a cura dell’organizzazione, nell’isola, con un anteprima di presentazione presso a elevandoli ad opere d’Arte e, successivamente, allestire una mostra delle opere.

 

Se è vero che le rassegne riservate ad artisti che utilizzano materiali di riciclo si contano ormai numerose, mai si è pensato di riferirsi esclusivamente all’utilizzo di oggetti restituiti dal mare, ciò che conferisce all’iniziativa il carattere di novità assoluta e non vi è località più indicata dell’Isola di Ponza per tenerla a battesimo.

 

La mostra risponde a diversi obbiettivi: quello ecologico della sensibilizzazione alla salvaguardia dell’ambiente ed al rispetto per la natura e per il mare in particolare, quello turistico che pone l’isola all’attenzione del mondo artistico contemporaneo. Attraverso questa iniziativa si vuole diffondere un messaggio d’amore verso l’ambiente e gli esseri viventi rappresentando con le opere dei vari artisti la morte dovuta all’inquinamento e allo stesso tempo la vita che rinasce attraverso il riciclo di materiale trovato sulle spiagge elevato a opera d’arte. Un modo per guardare il mare con occhi diversi:creare degli oggetti-opere d’arte togliendole dal ciclo dei rifiuti. Un contributo per combattere una parte del disastro ambientale, come per esempio quello causato dalla plastica di cui sono ben noti anche gli effetti negativi sulla catena alimentare.

 

 

Vi è mai capitato di passeggiare lungo la spiaggia, magari dopo una mareggiatae, tra i tanti rifiuti , imbattervi in un particolare pezzo di legno contorto, schiarito e levigato dal mare? La tentazione è quella di portarlo a casa perché sembra una scultura… è quello sanno fare tanti bravi artisti e che abbiamo invitato a Ponza per mostrarci tutta la loro arte.

Una che sa benissimo come riutilizzare i pezzi di legno portati dal mare è l’artista inglese Heather Jansch, che riesce ad assemblarli creando delle stupefacenti sculture di cavalli a grandezza naturale, ispirati ai suggestivi disegni di Leonardo da Vinci.

 

 

cavalli

 

Regolamento

 

Art.1 L’Associazione Calafelci di Ponza, con L’Associazione Culturale Novecento di Gaeta sotto il patrocinio e l’intervento del Comune di Ponza, del Comune di Gaeta e della Camera di Commercio di Latina, e nell’ambito dello YMF 2014 di Gaeta, Fiera dell’economia del mare, indice ed organizza la mostra d’Arte sul tema: Lo stracquo, ovvero l’Arte che viene dal mare

 

Art.2 Possono partecipare: a) gli Artisti invitati, b) gli artisti isolani, c) Gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, singolarmente, per classe o per gruppo interclasse, per una esposizione ad essi riservata.

 

Art.3 Gli artisti invitati dovranno concordare con l’organizzazione tre giorni consecutivi da passare a Ponza nel periodo che va dal 10 marzo al 10 aprile 2014, per poter raccogliere gli oggetti dello “stracquo” provenienti dal mare.

 

Essi avranno due possibilità: 1) realizzare in loco le opere e consegnarle al termine del soggiorno con relative foto; 2) limitarsi alla raccolta degli oggetti per poi elaborare le opere nel proprio studio nel qual caso dovranno “registrare” presso la segreteria, con foto ed altri elementi identificativi quali misure e materiali, prima della partenza da Ponza, gli oggetti raccolti che poi, ovviamente, dovranno essere individuabili nelle opere presentate.

 

Per gli artisti invitati l’organizzazione si farà carico: delle spese di soggiorno per tre giorni a Ponza compreso un pasto completo giornaliero; dell’assistenza agli artisti sull’isola su loro eventuale richiesta, per agevolare la buona riuscita dell’iniziativa.

 

Art.4 Ciascun artista può presentare da una a tre opere, secondo le personali modalità espressive e nella massima libertà di scelta tematica e costruttiva a condizione che gli oggetti ritrovati e registrati siano presenti e protagonisti.

 

 

Art.5 Entro il termine perentorio del 15 aprile 2014, per permettere lo svolgimento di una anteprima fotografica nello Yacht Med Festival di Gaeta, gli artisti di cui ai punti a,b e c devono aver consegnato o fatto pervenire una foto di ciascuna opera all’organizzazione mentre il termine ultimo entro il quale le opere devono trovarsi fisicamente a Ponza per l’esposizione è il 15 giugno 2014 . L’esposizione si terrà a Ponza nei mesi di Luglio ed Agosto 2014.

 

Art.6 La Direzione Artistica, ad insindacabile giudizio e senza alcun obbligo di rendere motivazione, sceglierà le opere da esporre e da inserire nel Catalogo della Mostra.

 

Nessuna pretesa ed azione potranno essere intentate a seguito del rifiuto all’accettazione di una o più opere o in caso di mancata effettuazione della Rassegna per cause di forza maggiore.

 

Art.7 Ai vincitori delle tre sezioni verranno consegnati riconoscimenti speciali. A ciascun artista selezionato sarà consegnata una copia gratuita del catalogo della rassegna.

 

Art.8 Gli artisti dovranno anche provvedere alle strutture di base e sostegno delle opere che potranno essere quadri, pannelli, sculture, assemblaggi. Per la video art dovranno essere forniti i mezzi di riproduzione.

 

Art.9 La scheda di partecipazione compilata in ogni sua parte, dovrà pervenire entro e non oltre il 15 febbraio 2014. Il termine è perentorio e le adesioni pervenute dopo tale data saranno automaticamente escluse. L’indirizzo per la consegna delle opere è: Associazione Calafelci, Via Scarfisso s.n.c Le Forna- PonzaPonza. Tel 3394543749-3392776173

 

Art.10 Le opere potranno essere consegnate a mano presso la sede se realizzate in loco o inviate a proprie spese, per corriere o per ferrovia, recanti la dicitura “fragilissimo da trattare con cura” se l’artista preferisce realizzarla nello studio. Nel caso di spedizione tramite corriere, rilasciare allo stesso il numero di telefono 3394543749 per poterci contattare per l’orario di consegna.

 

 

Art.11 Le opere dovranno avere un cartellino di autentica indicante: nome e cognome dell’Artista, titolo e data d’esecuzione.

 

Art.12 Le riproduzioni e le opere saranno esposte al pubblico presumibilmente in un periodo compreso tra Aprile e Maggio 2014 a Gaeta, nell’ambito dello Yacht Med Festival 2014 e tra luglio e Agosto 2014 a Ponza, nei locali del museo del Comune, o eventualmente, anche all’aperto in luoghi caratteristici. Saranno comunicati a tutti i partecipanti, i luoghi e le date dei vari appuntamenti della rassegna.

 

Art.13 Una delle opere presentate resterà di proprietà dell’Associazione Calafelci, per destinarla ad esposizioni sull’isola; le altre due opere dovranno essere ritirate entro e non oltre trenta giorni dalla chiusura della Mostra; trascorso tale termine, il mancato ritiro sarà inteso dal Comitato Organizzatore come esplicita rinuncia da parte dell’Artista e quindi l’opera sarà trattenuta e destinata al Comune di Ponza. L’organizzazione non provvederà all’imballaggio e alla spedizione delle opere a chiusura della mostra.

 

Art.14 La sistemazione delle opere è affidata agli enti organizzatori che cureranno l’allestimento della Rassegna. Durante tali lavori sarà rigorosamente vietato l’accesso agli spazi espositivi.

 

Art.15 L’Organizzazione curerà l’edizione del catalogo ufficiale della Mostra e si riterrà pertanto autorizzata alla riproduzione delle opere esposte.

 

Art.16 L’Organizzazione avrà la massima cura delle opere, disponendo con diligenza la sicurezza e la sorveglianza dei locali dell’esposizione, ma non assume alcuna responsabilità per i rischi d’incendio, smarrimento, furto, atti vandalici, calamità naturali o per qualsiasi altro danno che potrebbe verificarsi durante il periodo in cui le opere rimarranno in mostra. Agli Artisti è demandato l’onere di stipulare direttamente eventuali contratti d’assicurazione qualora lo ritengano necessario ed opportuno.

 

Art.17 Con l’invio e la sottoscrizione del modulo di partecipazione ogni Artista dichiara implicitamente di essere a completa conoscenza di tutti gli articoli del regolamento; il mancato rispetto, anche di un solo articolo, comporterà l’esclusione dalla mostra.

 

Art.18 Per quanto non contemplato nel presente Regolamento si farà riferimento alle disposizione di legge e per eventuali controversie è competente il Tribunale di Latina, sede distaccata di Gaeta.

 

Art.19 Si assicura che i dati personali saranno trattati ai sensi delle attuali normative sulla privacy.

 

Art.20 Il presente regolamento ed il modulo di partecipazione sono disponibili sui siti www.ponzacalafelci.com, www.pinacotecagiovannidagaeta.it

 

www.associazionenovecento.it

 

La Segreteria organizzativa è a disposizione per qualsiasi informazione o chiarimento telefonando ai numeri 3394543749 – 3392776173

 

e-mail: info@ponzacalafelci.compinacotecagaeta@gmail.com

 

Indirizzi:

 

Via Scarfisso – Loc. Le Forna – Ponza

 

Via De Lieto n. 4 – 04024 Gaeta.

 LA SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

Lo Stracquo, ovvero l’Arte che viene dal mare

I edizione 2014

 

Collettiva a tema libero riservata ad artisti che utilizzano materiali di riciclo provenienti dal mare ritrovati sulle spiagge dell’Isola di Ponza.

 

Scheda di adesione da indirizzare a : Segreteria “Lo stracquo”

 

Via De Lieto, n. 04 – 04024 Gaeta (LT)

 

e-mail – pinacotecagaeta@gmail.com

 

 

 

 

 

 

 

Nome e cognome

 

 

 

Domicilio (indicare via, città e cap)

 

 

 

Info (indicare telefoni e e-mail)

 

 

 

 

 

Allegare:

 

 

Biografia e curriculum aggiornato quale presentazione dell’autore.

 

Si autorizza l’organizzazione ad utilizzare i dati, se verrà ritenuto opportuno inserirli, in tutto o in parte, nel catalogo della mostra.

 

 

 

Data di compilazione: Firma:

 

 

 

 

 

Questa scheda deve pervenire entro e non oltre il 15 febbraio 2014. (Art.9 del reg.)

 

La scheda può essere scaricata dal sito www.pinacotecagiovannidagaeta.it

 

L’Artista dichiara di aver preso visione del regolamento.

 

 

 

Comments

comments